Audiofavola con suoni e vocine: 'Le due cagne' da Flory Brown
fb Favola di Fedro Licenza cc
 

 

Le due cagne
 Favola sonora di Flory Brown

L'incontro delle due cagne


Testo e Audiolibro adattati ai dispositivi mobili

 

Una cagna randagia stava per dare alla luce i suoi figli e non sapeva dove rifugiarsi, quando s'imbatté in un'altra cagna che viveva in una comoda casa di legno:

-Ti supplico-, disse la cagna randagia -cedimi la tua casa per qualche giorno, fino alla nascita dei miei cuccioli. Fa tanto freddo!-

La cagna si commosse, non aveva mai avuto figli e invidiava colei che ne avrebbe messi al mondo chissà quanti.

-La mia casa è la tua-, mormorò. -Tornerò quando i piccoli saranno cresciuti.

Andò quindi a chiedere ospitalità all'asino che viveva nella stalla, si sistemò alla meglio in un angolo e attese. Passate due settimane, tornò a casa sua e trovò la cagna che accudiva sei bei cuccioli grassi.

-Adesso che i tuoi figli sono nati, puoi andartene-, disse gentilmente.

-I cuccioli sanno a malapena camminare, fuori fa freddo, forse nevicherà. Lasciami la tua casetta ancora per poco!-

La cagna aveva buon cuore e tornò a chiedere ospitalità all'asino che gliela concesse borbottando. Si stava stretti, in due, nella stalla!

Cadde la neve, poi tornò il sole e l'aria si fece tiepida; qualche filo d'erba cominciò a spuntare qua e là, la primavera non era lontana. La cagna pensò che era tempo di riprender possesso della sua casa e si mise in cammino.
Ma un'amara sorpresa l'aspettava: i sei cuccioli erano diventati sei grossi cani con le mascelle irte di denti acuminati e l'espressione feroce.

-Restituiscimi la mia casa!-, disse la cagna alla randagia.

-Mai! Adesso è mia e se osi mostrarti ancora nei dintorni, sguinzaglierò i mei figli contro di te!-, fu la crudele risposta.

Alla povera cagna non restò che fuggire e, mentre correva verso la stalla dell'amico asino, rifletteva che non vale mai la pena di essere gentili con i furbi e i prepotenti.

Cagna cacciata da cani feroci

  • Illustrazioni di Severino Baraldi.
  • Tratta dal libro 'Il regno delle Fate', edizioni 'Il Mosaico', Novara 1994.

Le due cagne
(Fedro)
Editing audio e lettura: ©Flory Brown

Vai