fb <Curiosità>  <Scuola di Cucina>

Televisore ModernoQuesti pazzi cameramen

Adoro la televisione e guardo un po' di tutto, per rilassarmi od avere paura, per emozionarmi, imparare qualcosa o, più semplicemente, per non sentirmi sola.

Molte volte guardo i balletti nelle trasmissioni di intrattenimento oppure qualche bella esibizione di circensi e cerco di orientarmi, di comprenderne la dinamica, tra le telecamere impazzite che staccano a più riprese e ad intervalli di pochi secondi. Tutto questo movimento, così rapido e pressoché isterico, mi procura un fastidioso mal di mare ed una irrimediabile frustrazione, dal momento che non riesco a godere delle immagini testé trasmesse. Anche nel cinema vi è la moda dello stacco furioso, nonché della camera a mano, traballante e simile, dicono i cineasti, allo sguardo umano nella sua mancanza di staticità: non sono del tutto convinta che ciò sia vero, mentre continuo imperterrita a rimpiangere le belle camere fisse che mostravano ogni esibizione nella sua interezza.

Devo ammettere che un po' mi sono abituata a tutto questo inutile agitarsi, non soffro più come prima, ma continuo a desiderare di ammirare, in santa pace, le movenze di esperti contorsionisti, ad esempio, senza che debba sempre chiedermi a chi appartiene quel pezzo di polpaccio o di chi sono i glutei di quel gran bel pezzo d'uomo!

©Flory Brown
27 Settembre 2008

 

Vai